Gli ospedali slovacchi che diverranno società per azioni potranno cedere il 49% ai privati

Gli ospedali slovacchi controllati dal Ministero della Sanità, che dovranno essere trasformati in società per azioni, potranno anche avere altri azionisti privati e pubblici, e non solo lo Stato. Tuttavia, la quota statale dovrà essere di almeno il 51%. Questa idea deriva dalla bozza di statuto in studio per le nuove società per azioni, che è attualmente stata inviata per la revisione interdipartimentale agli altri Ministeri. I sindacati dei medici si oppongono alla possibile vendita degli impianti ad investitori privati. I medici chiedono anche di fermare la trasformazione degli ospedali statali, minacciando di fare pubblici annunci e di lasciare i loro posti di lavoro. Il portavoce del Ministero della Sanità, Katarina Zollerova, spiega che questa non è una novità. Le stesse condizioni vengono già applicate ad altre società di diritto privato operanti nell’orbita del Ministero.

(Fonte Sario)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.