Trasporti: il numero delle sezioni a pedaggio in Slovacchia dovrebbe essere dimezzato

il sistema di pedaggio elettronico di skytoll

Il Ministero dei Trasporti, dell’Edilizia e dello Sviluppo regionale sta tenendo colloqui con il gestore del sistema di pedaggio elettronico, SkyToll, sulla riduzione del numero dei tratti stradali sottoposti al pedaggio. Le attuali oltre 1.600 sezioni di autostrade, strade a doppia corsia e strade di prima categoria dove è necessario pagare il pedaggio elettronico dovrebbero diminuire di circa la metà. Ciò ridurrebbe il numero di transazioni di pedaggio e quindi le tasse che lo Stato paga per l’operazione del sistema. «Presenteremo nei prossimi giorni un accordo che inciderà positivamente sulle finanze pubbliche», ha detto il portavoce ministeriale Lubomir Tuchscher. Il Ministero originariamente voleva diminuire il numero di sezioni a pedaggio a partire da giugno, ma l‘operatore SkyToll lo ha ritenuto irrealizzabile con un preavviso così breve.

Il Ministero dei Trasporti ha spiegato che la prevista estensione del pagamento del pedaggio a tutte le strade di prima categoria è più probabile a partire dal prossimo anno. «Nella situazione attuale, un certo numero di automezzi bypassano le tratte autostradali a pedaggio utilizzando invece le strade di prima, seconda o terza categoria sulle quali non devono pagare alcun pedaggio. Stiamo considerando tutti i pro e i contro», ha detto Tuchscher. Egli fornirà ulteriori informazioni dopo che il Ministero dei Trasporti prenderà una decisione in materia.

«L‘estensione della riscossione del pedaggio su tutte le strade di prima categoria si legge nella giurisdizione del Ministero dei Trasporti. La Società Nazionale Autostrade (NDS) promuove l’applicazione di questo progetto», ha confermato il portavoce NDS, Marcel Janosik.

(Fonte Webnoviny)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google