Governo approva piano strategico contro la corruzione in Slovacchia

Gli organi dello Stato centrale e le altre istituzioni dovrebbero redigere un’analisi sulla corruzione e sulle proposte per affrontarla entro il 2013, lo ha deciso mercoledì il Governo. Il Ministero delle Finanze e il Direttorato delle tasse dovrebbero introdurre un meccanismo efficace per la raccolta delle imposte e delle tasse entro il 2014 al fine di ridurre le possibilità di corruzione nel settore fiscale.

L’Ufficio per la lotta contro la corruzione dice che essa si verifica più frequentemente negli appalti pubblici, nella richiesta e distribuzione di denaro dei fondi europei, nella magistratura, l’amministrazione fiscale, la sanità e la Polizia. «Rilevare la corruzione nella Polizia è molto complicato, perché i trasgressori usano tattiche e metodi criminali», afferma il testo approvato dal Governo. Il Corpo di Polizia ha creato un sito web in cui la gente può segnalare le attività illegali commesse dagli agenti di Polizia.

Nel 2010, la Slovacchia si è classificata 59esima su 178 Paesi presi in esame nell‘indice di Percezione della Corruzione (CPI).

Secondo il Primo Ministro Iveta Radicova, la corruzione rappresenta una «rete in cui tutta la Slovacchia è saldamente invischiata». Lei ha sottolineato che la così detta piccola corruzione è estremamente diffusa, ad esempio, nell’assistenza sanitaria o negli uffici pubblici e il Governo continuerà con il suo tentativo di introdurre cambiamenti sistematici per arginarla.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google