Il Ministero della Cultura vuole estendere il progetto di conservazione dei castelli slovacchi

Il progetto pilota per la conservazione delle rovine dei castelli che ha avuto inizio il maggio scorso a Saris e Uhrovec, dovrebbe continuare anche il prossimo anno, ha detto il Ministro della Cultura Daniel Krajcer (SaS), che sta compiendo una visita ai castelli che potrebbero essere inseriti a breve nel progetto di conservazione, o usufruire dell’utilizzo dei fondi strutturali europei. Si tratta di 10-15 rovine di manieri in tutto il Paese, la cui ricostruzione e pulizia dovrebbe essere finanziata dai fondi del Programma operativo regionale e dal Meccanismo finanziario norvegese. Domani, venerdì 12 agosto, anche il Premier Iveta Radicova parteciperà ad una di queste visite con il Ministro, al Castello di Branc, nel distretto di Senica a nord di Bratislava. Oltre alla conservazione di questi monumenti storici, il progetto si rivela utile poiché offre opportunità di lavoro ai disoccupati; finora una cinquantina di persone hanno aderito al progetto pilota.

A Saris, vicino al villaggio di Velky Saris (distretto di Presov) sono attivi quest’estate nelle opere di ripristino delle rovine anche tredici studenti volontari stranieri, come già succede dal 2007, gestiti dall’associazione civica Rakociho cesta (Strada di Rakoci, un’arteria che, passando per Presov, va dalla Polonia all’Ungheria), che organizza l’evento. A sentire il suo presidente Martin Sarossy, sono oltre 50 i volontari che, provenienti da Francia, Spagna, Germania, Belgio e anche Corea del Sud, hanno partecipato finora al progetto finanziato dal Governo.

(Fonte Slovensky Rozhlas, Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google