La slovacca Way Industries sta per aprire una joint venture in India

Secondo un articolo di ieri del quotidiano economico Hospodarske Noviny, i nomi degli imprenditori slovacchi Ludovit Cernak, Peter Gabalec e Martin Kvietik potrebbero presto essere noti anche in India. La slovacca Way Industries, posseduta dai tre uomini d’affari, starebbe infatti per aprire in joint venture un impianto per la produzione di macchine da carico per l’industria delle costruzioni nel Paese asiatico. L’investimento non comporterebbe alcun finanziamento nella sua fase iniziale, in quanto la società slovacca ha già un partner in India che garantirebbe fondi e tecnologie necessarie, mente la società slovacca metterebbe solo il suo know-how.

A confermare al giornale i piani aziendali è stato Ludovit Cernak jr, membro del Cda della società Sitno Holding, una delle due entità che fanno capo a Way Industries; l’altra è il gruppo finanziario Slavia Capital.

Questa forma di collaborazione d’impresa, ha detto al quotidiano il consulente aziendale Igor Mesensky, è stata scelta a causa dell’attuale legislazione indiana che richiede che almeno una parte dei prodotti venduti sul mercato interno debbano essere prodotti in India.

Way Industries produce e commercia dal 1999, anche all’estero, macchinari mobili per il carico come il loader Locust e la movimentazione di aeromobili con il suo modello Talet; è poi produttore del sistema cercamine e di sminamento Bozena, sviluppato con un partner tedesco e utilizzato nella Difesa di una serie di paesi, continuando così la tradizione di macchinari pesanti nella regione di Krupina. L’azienda esisteva infatti da oltre 45 anni con un altro nome, e fu rilevata dalla bancarotta dai nuovi proprietari.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google