Radicova: discuterò con Coalizione e Opposizione sulla futura situazione della Slovacchia nell‘Euro

Il Primo Ministro slovacco Iveta Radicova (SDKU-DS) avrà colloqui con i rappresentanti della Coalizione e con l’opposizione per discutere la situazione nella Zona Euro e le misure concordate al vertice straordinario di Bruxelles nel mese di luglio che comprendono le variazioni delle regole e un aumento delle risorse per il Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria (EFSF).

«Siamo a un bivio serio. Non si tratta solo di singoli paesi che stanno decidendo sull‘oggi, ma piuttosto della stabilità della moneta comune. Stiamo cercando di scongiurare il crollo totale per garantire un equilibrio nell’Eurozona e in tutto il mondo», ha detto ieri la Radicova dopo il suo incontro con il Ministro degli Esteri Mikulas Dzurinda e il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (entrambi SDKU-DS).

«Questi colloqui riguardano la responsabilità per il futuro della Slovacchia. E questo è il punto che userò nel mio tentativo di convincere i vari partiti», ha detto la Radicova, aggiungendo che incontrerà il presidente del partito chiave della Coalizione di Governo Libertà e Solidarietà (SaS) Richard Sulik nel corso della giornata. SaS rifiuta l’EFSF e gli aiuti alla Grecia.

Tutte le modifiche concordate al vertice della Zona Euro devono essere approvate dal Parlamento slovacco, e sono impostate per essere discusse a settembre. «Tuttavia, devono tenersi prima di tutto i colloqui politici. Ritengo che siano di grande importanza e si faranno nel mese di agosto», ha detto la Radicova, aggiungendo che ha anche chiesto al Presidente della Repubblica Ivan Gasparovic un incontro per discutere dell‘argomento.

Secondo il Ministro delle Finanze Miklos, i recenti sviluppi dell’economia mondiale presentano prove a sufficienza che sono in gioco la stabilità dell’Euro e i risparmi del popolo slovacco. «Il rischio di recessione è evidente», ha detto.

Miklos vede come unica possibilità per evitare una recessione l’attuazione rapida ed efficace delle misure concordate dai leader europei. «Abbiamo il dovere di non essere di ostacolo e di garantire che queste misure, concordate dai leader europei, vengano implementate in fretta. Esse sono l’unico vero strumento in grado di ridurre oggi il rischio di una potenziale recessione», ha sottolineato.

(Fonte Tasr/Webnoviny)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google