L‘Ufficio Telecomunicazioni conferma colloqui con la vietnamita Viettel quale quarto operatore mobile slovacco

L‘Ufficio slovacco delle Telecomunicazioni ieri ha confermato che i suoi rappresentanti hanno incontrato la scorsa settimana i rappresentanti dell’operatore di servizi di telecomunicazione vietnamita Viettel Corporation. L’ufficio ha dichiarato che la società ha espresso interesse a entrare nel mercato slovacco delle telecomunicazioni. La Viettel Corporation entrerebbe per diventare il quarto operatore mobile. «Non è ancora chiaro se Viettel agiva per conto proprio o se rappresenta gli interessi di un operatore o di un consorzio», ha spiegato il portavoce dell’ufficio, Roman Vavro.

Sulla base delle informazioni che i media hanno rilasciato, è l’operatore Viettel Mobile (che fa parte della Viettel Corporation) ad essere interessato alla Slovacchia. Vavro ha detto che, tuttavia, l’operatore di telefonia mobile potrebbe anche creare un nuovo marchio per il mercato slovacco o stabilire una joint venture con un’altra società.

L’Ufficio delle Telecomunicazioni ha annunciato la settimana scorsa che un certo numero di aziende sono interessate ad entrare nel mercato slovacco delle telecomunicazioni elettroniche. I rappresentanti di Viettel Corporation hanno espresso un marcato interesse. Vavro ha detto che l’azienda ha cercato informazioni sulle frequenze nella banda 800 e 2.600 MHz, adatte soprattutto al lancio di una rete LTE, utilizzata per la fornitura di servizi ad alta velocità su Internet. I rappresentanti di Viettel Corporation, in occasione della riunione, hanno anche parlato della loro precedente esperienza con apparecchi terminali a basso costo, prezzi bassi e l’accessibilità dei servizi per i clienti in aree densamente popolate del Paese, ha reso noto Vavro.

L’Ufficio delle Telecomunicazioni assegnerà le licenze per l’utilizzo delle frequenze nelle bande a 800 MHz e 2600 MHz attraverso un processo di selezione. Fino alla fine di quest’anno, gli operatori possono utilizzare frequenze nella banda da 2 a 600 MHz per fornire servizi di ritrasmissione di programmi televisivi invariati (MMDS). Le frequenze nella banda a 800 MHz sono state inizialmente fissate per la cosiddetta transizione multiplex digitale, DVB-T.

L’Ufficio delle Telecomunicazioni, tuttavia, secondo Vavro, sta lavorando intensamente per permettere agli operatori mobili di utilizzare le frequenze in entrambe le bande nel 2012.

(Fonte Webnoviny)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google