I sindacati in disaccordo con l’introduzione in Slovacchia del salario super-lordo

Il salario super-lordo è uno strumento politico per un esperimento che coinvolge l’introduzione di una mega-riforma del sistema sociale mai vista prima da nessuna parte, ha detto venerdì il vice-presidente della Confederazione dei Sindacati (KOZ), Vladimir Mojs. «Il progetto di legge sugli stipendi super-lordi richiede la modifica di 110 leggi in un modo che non ha precedenti nel processo legislativo, e sono convinto che gli autori non hanno calcolato i possibili effetti della riforma. Il Ministro del Lavoro, Jozef Mihal (Libertà e Solidarietà / SaS), vuole introdurre, per esempio, un’altra riforma delle assicurazioni sociali dopo soli sette anni. Il fatto che abbia deciso di nascondere un cambiamento così grande e serio nel settore della sicurezza sociale in una legge che ha uno scopo e nome completamente diversi testimonia che gli autori non vogliono affatto un pubblico dibattito con esperti e pubblico per  affrontare i cambiamenti proposti», ha detto Mojs.

«Gli stipendi super-lordi possono essere inclusi nel Manifesto del Governo, ma nessun politico o economista ha spiegato la necessità della loro introduzione. Essi, infatti, hanno lo scopo di servire come veicolo per introdurre un inaudito esperimento di mega-riforma del sistema sociale chiamato il ‘Bonus detrazione’. Tenendo presente l’esperienza avuta con la riforma delle pensioni, qualsiasi altro esperimento di natura anti-sociale è inaccettabile per KOZ», ha detto Mojs, aggiungendo che i salari superlordi non risolveranno il problema di fondo dei bassi salari.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.