Profesia.sk: le donne interessanti per i datori di lavoro slovacchi solo fino all’età di 25 anni

All’inizio della carriera di una persona, i datori di lavoro tendono a non discriminare tra i due sessi in sede di assunzione di nuovi dipendenti, ma in seguito preferiscono gli uomini, ha detto Lucia Burianova del portale dedicato al lavoro Profesia.sk. Secondo le statistiche di Profesia.sk, le imprese prendono in minor considerazione (per il 25%) il CV di una donna rispetto a quello di un uomo quando cercano nuovi dipendenti.

«Le possibilità sono soprattutto all’inizio di una carriera, poiché le aziende non discriminano tra uomini e donne, almeno fino all’età di 25 anni. In età più avanzata, tuttavia, le differenze si amplificano, e le aziende preferiscono gli uomini», ha detto la Burianova, che ha fatto notare come le imprese cerchino soprattutto giovani maschi flessibili di età inferiore ai 30 anni che siano disposti a sacrificare il loro tempo libero per il lavoro. «Dopo aver raggiunto i 30 anni diventano meno attraenti, e le aziende perdono gradualmente interesse» per loro, ha detto.

Nel frattempo, i dipendenti donne sono interessanti solo fino ai 25 anni. «Dopo questa età, le loro possibilità sul mercato del lavoro cominciano a ridursi, le aziende si aspettano che vogliano mettere su famiglia. Le donne ricevono una seconda possibilità a circa 40 anni», ha detto, aggiungendo che le opportunità di carriera sia per gli uomini che per le donne sono praticamente finite  all’età di 50 anni.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google