URSO denuncia alla Procura generale gli abusi negli impianti fotovoltaici slovacchi


L’Ufficio di Regolamentazione per le Industrie di Rete (URSO) ha presentato una denuncia penale in merito alle azioni speculative di collegamenti di impianti fotovoltaici alla rete elettrica, e ha depositato le carte ieri presso l’ufficio del Procuratore Generale. L’ufficio dovrebbe esaminare le azioni degli uffici regionali di edilizia che hanno rilasciato e convalidato le approvazioni finali per gli impianti fotovoltaici senza i documenti necessari. L’Ufficio del Procuratore Generale dovrebbe anche controllare se non ci sia stata corruzione anche nel rilascio dei documenti necessari per il funzionamento degli impianti fotovoltaici. Il regolatore ha fornito queste informazioni all’agenzia di notizie Sita.URSO aveva informato la scorsa settimana di aver ispezionato quasi 400 aziende che operano nel fotovoltaico. Problemi sono stati identificati in circa il 10% delle aziende esaminate.

«Abbiamo trovato diversi difetti durante le ispezioni. La cosa sconcertante è che le aziende ispezionate hanno ricevuto l’approvazione definitiva per la messa in funzione, passando tutti i test, nonostante i propri impianti di generazione di energia non fossero ancora terminati. Non erano in grado di generare la quantità di energia elettrica dichiarata perché la potenza specifica dei pannelli non era stata ancora installata», ha detto il capo di URSO, Jozef Holjencik. Il regolatore ha anche scoperto difetti amministrativi: anche se mancavano alcuni documenti, l’impianto era stato dichiarato operativo.

Il Ministero dell’Economia sta per presentare una denuncia penale contro ignoti per le azioni speculative di collegamento degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica nazionale. Il Ministro dell’Economia, Juraj Miskov, sospetta che alcuni impianti di energia solare potrebbero essere stati collegati in contrasto con i criteri di legge prestabiliti e abbiano beneficiato di tariffe agevolate. Anche l’Ispettorato nazionale per l’Energia, inoltre, sta esaminando la situazione.URSO ha informato che l’ispezione degli impianti fotovoltaici è avvenuta di propria iniziativa, a partire dall’inizio di quest’anno senza alcuna interazione con il Ministero dell’Economia. «L’ispezione si è incentrata sulla reale situazione del processo di installazione degli impianti fotovoltaici, la cui produzione è finanziata da tutti i consumatori di energia elettrica. Sulla base dei controlli, l’ufficio trarrà conclusioni entro i limiti dei suoi poteri, ma poiché alcuni fatti superano le nostre competenze, siamo stati costretti a rivolgerci alla Procura Generale», ha spiegato l’ufficio.

L’Associazione Slovacca dell’Industria Fotovoltaica ha denunciato fortemente le pratiche di alcuni individui che non hanno rispettato la legislazione vigente nel processo di costruzione delle centrali elettriche solari. L’associazione inoltre si oppone fermamente alla generalizzazione che intacca il settore, dovuta invece alla sola cattiva condotta di alcuni individui operanti nel fotovoltaico.

(Fonte Webnoviny)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google