I laureati slovacchi sono costretti a svolgere lavori meno qualificati, ma meglio pagati

Molti laureati occupano posti che richiedono solo l’istruzione secondaria. Si tratta spesso di persone con una laurea adatta all’insegnamento, che tendono invece a optare per un ruolo meno qualificato ma meglio pagato, in quanto i salari dei docenti sono notoriamente molto magri, scrive ieri il quotidiano Sme. Molti di essi sono impiegati alla PSA Peugeot-Citroen di Trnava come interpreti e assistenti, per esempio. Nel frattempo, oltre un terzo delle imprese iscritte al sito web di ricerca di personale Profesia.sk richiedono solo l’istruzione primaria per il posto di donna delle pulizie, ma quasi tre quarti delle occupate in questa mansione possiedono in realtà l’istruzione secondaria.

Katarina Ferencikova, responsabile PR della Best Hotel Property, ha fatto notare che parecchie donne delle pulizie svolgono questo lavoro in via temporanea durante gli studi. «Il problema della sovra-qualificazione è stata rafforzata dalla crisi e dal numero di università. Producono laureati che non sono utili per il mercato», ha detto Michal Palenik dell’Istituto per l’Occupazione.

In passato il numero di persone con formazione universitaria era di un quarto sul mercato totale del lavoro, ora è aumentato e ne rappresenta oltre la metà.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.