Nuovo bando contributi per solare termico e biomassa domestici per ridurre i costi energetici nelle abitazioni

Il Ministero dell’Economia ha informato ieri con un messaggio sul proprio sito web che è possibile per tutte le famiglie slovacche chiedere i contributi per l’utilizzo domestico di biomassa ed energia solare per il riscaldamento e l’acqua calda. Gli interessati possono presentare domanda fino alla fine di novembre 2011 all’Agenzia slovacca per l’innovazione e l’energia (SIEA). Il pacchetto di sovvenzioni concesse dal Ministero ammontano in totale a 2,675 milioni di euro.

I contributi sono destinati esclusivamente a sostenere l’introduzione di caldaie a biomassa e pannelli solari per le case fino a 8 metri quadrati. L’importo dell’aiuto rimane invariato a 200 euro per mq. Ogni richiedente può ottenere fino ad un massimo di 1600 euro. Nel caso di edifici residenziali, il contributo è di 100 euro per mq di collettori solari installati, e non più di 3 mq per appartamento.  L’importo delle sovvenzioni destinate all’uso di biomasse può arrivare al 30% del prezzo di acquisto di ogni caldaia domestica, con un massimale di 1.000 euro.

Il Ministero prenderà in esame anche le domande già inoltrate e non ancora sottoposte a valutazione. La SIEA, inoltre, fornisce consulenza gratuita a colo che desiderano installare pannelli solari e caldaie a biomassa nei centri di consulenza di Trencin, Banska Bystrica e Kosice. È a disposizione anche un numero verde gratuito: 0800 199399.

(Fonte Ministero dell’Economia)

2 comments to Nuovo bando contributi per solare termico e biomassa domestici per ridurre i costi energetici nelle abitazioni

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google