Le tasse sulle scommesse destinate a crescere a settembre e gennaio

Le tasse sulle scommesse sono destinate a crescere in settembre, secondo un emendamento alla Legge sulle Scommesse firmato lunedì dal Presidente Ivan Gasparovic. Gli operatori della lotteria sono attualmente obbligati a pagare il 17% dalla puntata scommessa allo Stato. Tra due mesi tale cifra salirà al 18%. Gli operatori dei casinò al momento pagano il 24% delle scommesse allo Stato e un altro 3% al Comune. La prima quota, come dice l’emendamento,  sarà portata al 26%. La somma pagata dagli operatori di slot machine crescerà da 400 a 1900 euro all’anno per macchina a partire dal 1 gennaio 2012. I pagamenti per i videogiochi aumenteranno da 3.200 a  3.900 euro all’anno. Tali modifiche prevedono la raccolta di somme che ammontano a 900.000 euro per il 2011 e a 16 milioni di euro all’anno per il 2012, 2013 e 2014.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google