I poliziotti che hanno lasciato correre un pestaggio rischiano cinque anni nelle carceri slovacche

Un investigatore dell’Ispettorato del Ministero dell’Interno ha sporto denuncia ieri contro due agenti di Polizia che domenica non sono intervenuti mentre nella località di Zemianske Sady (regione di Trnava) veniva picchiata una persona. Lucia Garajova del dipartimenti comunicazione del Ministero dell’Interno ha detto a Tasr che i due poliziotti, che sono stati sospesi, sono accusati di aver abusato del potere di funzionari pubblici e potrebbero rischiare tra 2 e 5 anni di carcere.

Un gruppo di uomini si sono recati alle 5 di domenica mattina alla casa di un residente locale con l’intenzione di portare a termine un regolamenti di conti. Un avvocato di Bratislava che si trovava sul posto ha rimproverato gli uomini perché facevano troppo rumore. Gli uomini, filmati da una telecamera di sicurezza (video che poi è stato pubblicato dai media), hanno poi picchiato l’avvocato.

È arrivata ​​sul posto una pattuglia di Polizia, che non è però intervenuta. Inoltre, gli agenti sarebbero stati chiamati dagli aggressori con il loro nome di battesimo. Secondo la Garajova, i due ufficiali avevano il dovere di chiamare rinforzi, cosa che non hanno fatto. Poi, «dopo il fatto, non hanno trattenuto i sospetti e hanno così violato i doveri fondamentali di un ufficiale di Polizia», ​​ha detto la Garajova. I due agenti hanno semplicemente detto agli aggressori di tornare a casa, anche se conoscevano bene i loro precedenti penali.

Secondo il portavoce della Polizia, l’avvocato ha subito una moderata commozione cerebrale, una ferita sul volto e una frattura al naso.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google