Il film slovacco Cigàn vince al Festival di Karlovy Vary

Il film del regista slovacco Martin Sulik “Cigán” (Zingaro), che racconta la storia di un ragazzo rom che combatte con le idiosincrasie, i pregiudizi e le aspettative negative sulla sua vita, fino al punto di uccidere suo padre, è stato presentato al noto Festival Internazionale del Cinema nella città termale ceca di Karlovy Vary, dove ha vinto due premi: uno per il regista e uno per il protagonista, il giovane Jan Mizigar, attore non professionista.

Il regista slovacco Vladimir Balko, membro della giuria principale del Festival, ha elogiato in ugual modo Mizigar, Sulik e la qualità della pellicola. «È un grande successo per un film slovacco in un Festival di serie A», ha detto Balko. «A parte il fatto che Cigán fa sentire al pubblico l’urgenza di risolvere il grave problema sociale [dei Rom], noi della giuria abbiamo sottolineato che Martin [Sulik] ha girato tutto il film in lingua Rom e con attori dilettanti. Si può immaginare quanto lavoro ci sia dietro a questo grande risultato. Mizigar poi ha recitato meravigliosamente», ha commentato Balko. «È stato capace di individuare con esattezza le reazioni e i sentimenti interiori con un minimo di espressioni esterne: molti professionisti slovacchi potrebbero imparare da lui», ha aggiunto Balko.

Il film è stato presentato in anteprima in Slovacchia ieri 12 luglio nel villaggio di Richnava, dove è stato girato, e uscirà nelle sale cinematografiche slovacche domani 14 luglio.

(Fonte Sme)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.