Codice del Lavoro all’esame parlamentare: Matovic detta le sue condizioni

I quattro deputati della fazione Gente Ordinaria – che in Parlamento siede con il partito della maggioranza Libertà e Solidarietà (SaS) – hanno avvertito che, nel caso una serie di loro proposte non vengano incluse nella modifica del Codice del Lavoro, non voteranno a favore quando sarà il momento. I quattro voti in questione sono cruciali per la Coalizione di Governo che dispone proprio di quattro voti in più rispetto all’opposizione, ed il potere contrattuale di Gente Ordinaria, come del resto dell’altra fazione in seno a Most-Hid chiamata Partito Civico Conservatore (anch’essa di quattro parlamentari), è enormemente più alto del loro valore numerico.

Le proposte del gruppo guidato da Igor Matovic (che è stato costretto ad uscire dal gruppo parlamentare di SaS ed agisce come indipendente), includono il trasferimento di alcune feste nazionali al fine settimana più vicino. Le feste nel mirino di Matovic sono il Primo Maggio, la Giornata della lotta contro il fascismo (8 maggio), la giornata dell’Insurrezione Nazionale Slovacca (SNP, 29 agosto), il Giorno della Costituzione (1 settembre) e il Giorno della Lotta per la libertà e la democrazia (17 novembre, anniversario della caduta del muro). Ulteriori proposte comprendono la cancellazione dei buoni pasto da sostituire con denaro in busta paga, la possibilità di licenziamento dei dipendenti che già ricevono la pensione, e il mantenimento di crediti retributivi minimi.

«La Slovacchia non è solo Bratislava», ha dichiarato Matovic riferendosi al punto finale. «Ci sono regioni con un tasso di disoccupazione enorme, e questa disposizione tutela i lavoratori contro pressioni indebite applicate dai datori di lavoro», ha detto.

Gente Ordinaria vuole consentire alle aziende di licenziare chi riceve la pensione, ancora una volta indicando il tasso di disoccupazione del Paese a quasi il 13%, tra i più alti in Europa, che minaccia l’esistenza di 400.000 slovacchi. «In questa situazione, ovviamente non è giusto lasciare che decine di migliaia di pensionati continuino a lavorare nelle aziende, non essendo queste in grado di licenziarli legalmente», ha detto Matovic, consentendo loro di assumere altre persone senza lavoro.

Il nuovo Codice del Lavoro predisposto dal Ministro del Lavoro Jozef Mihal (SaS), che attualmente è all’esame del Parlamento, sta ancora subendo cambiamenti. Tra gli ultimi, una maggiore protezione alle donne in congedo di maternità e una rinnovata conformità alle richieste che sono state recentemente rivendicate dagli infermieri con una petizione. I deputati di SDKU-DS, il maggior partito della Coalizione, sostengono l’esigenza che i turni di notte non siano più obbligatori per gli operatori sanitari di oltre 50 anni, e lo stesso dovrebbe valere anche per il lavoro straordinario. Gli operatori sanitari dovrebbero essere in grado di rivendicare ferie pagate di cinque giorni quando partecipano a corsi di aggiornamento. I salari degli infermieri, infine, dovrebbero essere regolati da una legge individuale.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google