Cambia la legge sul pane, ma non le cattive abitudini

Quando trattammo la riforma sulla legge „sul pane“ e sui prodotti di panificazione speravamo semplicemente che fosse abolita la possibilità del „self-service“ da parte del consumatore. Purtroppo l’originaria versione non ha avuto il via libera dell’Aula, ed è stata emendata „all’acqua di rose“, rendendosi obbligatorio „solo“ l’utilizzo di guanti di protezione messi obbligatoriamente a disposizione dagli esercizi commerciali. Come ben si può immaginare, non tutti hanno recepito la norma, il cui rispetto a nostro giudizio è, prima ancora che dettato dall’Haccp, dal solo buon senso ed igiene. In più, i trasgressori rischiano solo „il rimbrotto“ del personale; mentre le pesanti sanzioni –sino a 2.000 Euro- vanno esclusivamente al punto vendita. Così, tra le scuse più inverosimili  quali: „ho le mani pulite“  o „stavo toccando solo il mio pane“ continuamo ad assistere a scene non edificanti. E rimpiangiamo le piccole botteghe, dove il pane viene esclusivamente scelto dagli addetti.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google