Cresciuti i prestiti alle aziende slovacche nel primo trimestre, ma i settori “classici” sono ancora al palo

Il volume dei prestiti corporate non è cresciuto in modo significativo nel primo trimestre di quest’anno nonostante uno sviluppo macroeconomico nel complesso positivo. In totale, i prestiti alle società non finanziarie sono saliti a 14,975 miliardi di euro alla fine di marzo (+ 2,7% sull’anno precedente), con un progresso più sensibile in settori specifici quali la distribuzione di acqua, gas naturale ed energia elettrica, gli immobili commerciali, i servizi amministrativi e le attività professionali e scientifiche, come risulta dai dati della Banca Centrale della Slovacchia. «Dall’altra parte, i prestiti nei settori classici come l’industria, ad eccezione del settore elettrotecnico, continuano a decrescere, in particolare l’edilizia, il commercio, i trasporti e l’agricoltura», scrivono Banca Centrale e Ministero delle Finanze in una relazione sull’opportunità di prestito del settore bancario per il settore aziendale, che il governo discuterà questo mercoledì.

(Fonte Sario)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.