Slovacchia, porta della Cina in Europa? A Senec in un anno progetto da almeno 100 milioni

La Slovacchia potrebbe diventare la porta della Cina verso l’Europa, scriveva il quotidiano economico slovacco Hospodarske Noviny in prima pagina venerdì. Centinaia di aziende cinesi, banche e produttori di automobili potrebbero siglare nel giro di un anno i loro contratti vicino a Senec (regione di Bratislava), dove dovrebbe essere fondato il Centro Cinese in Europa, semplificando l’ingresso di aziende cinesi sui mercati europei.«Il centro sarà il più grande in Europa e creerà opportunità per le aziende per allargare i loro contatti sul mercato europeo», ha detto Vladislav Khabliev, direttore del produttore di televisori UMC Slovakia, che è il motore del progetto.«Potranno avere sede qui tra le 200 e le migliaia di aziende», ha detto Khabliev, che giovedì ha firmato il contratto con la società finanziaria cinese Anhui Publishing Group, che dovrebbe attirare le imprese in Slovacchia.Il Centro può già contare sulla presenza della Banca di Cina, negozi, magazzini e case automobilistiche cinesi. Il valore dei progetti in ballo è di 100 milioni di euro, e anche la Slovacchia ne trarrà naturalmente qualche profitto. Centinaia di slovacchi troveranno un posto di lavoro direttamente al Centro e alcuni progetti di investimento confluiranno anche in Slovacchia.

(Fonte Hospodarske Noviny)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google