SPPK: solo il 32,4% del cibo venduto nel Paese è Made in Slovacchia

La Camera Slovacca per l‘Agricoltura e l’Alimentazione (SPPK) interpreta come «allarmante che la sicurezza alimentare in Slovacchia raggiunga solo il 47%, stando ai dati ufficiali europei», ha detto lunedì il presidente SPPK Dusan Janicek.  «I risultati da noi raccolti sembrano ancora più temibili: solo il 32,4% dei prodotti alimentari presenti sui nostri scaffali nel 2010 era stato prodotto  in Slovacchia. Mentre questa quota era pari al 42,8% nel 2008, è scesa al 39,4% nel 2009 e di un altro 7% l’anno scorso» ha precisato Janicek. «Il mercato interno sta diventando così un mercato di sbocco per le merci estere, e si rivela utile per la creazione di un valore aggiunto realizzato all’estero. Ciò significa che il numero di unità produttive nel paese sta diminuendo, poiché non vi è la possibilità di immettere questi prodotti sugli scaffali delle catene alimentari. Ciò sta conducendo alla caduta dell’occupazione nel settore alimentare slovacco», ha sottolineato. Inoltre, meno del 25% del foraggio per animali è di origine nazionale. Questo è dovuto alla pressione della globalizzazione e indica la complessità con cui si sviluppano le relazioni tra la domanda e l‘offerta conclude Janicek.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google