Disoccupazione giovanile: c’è scarso incontro tra la domanda e l‘offerta

I diplomati e i laureati sono tra le maggiori vittime della disoccupazione in Slovacchia. La situazione appare allarmante: in migliaia si rivolgono agli uffici di collocamento; e se da una parte il mercato del lavoro chiede diplomati e laureati provenienti da specifici settori, dall’altra si contano pochi giovani interessati ai settori più richiesti. Ciò riguarda ad esempio il campo dell’ingegneria e dell‘artigianato. Dei 380 mila disoccupati registrati a maggio, 63.000 avevano meno di 25 anni. Si trattava essenzialmente di diplomati che non cercavano attivamente un lavoro. Nel frattempo, le scuole stanno trascurando notevolmente i corsi di artigianato e ingegneria, sebbene esse collaborino spesso con imprese geograficamente vicine, che sarebbero liete di assumere laureati di questo tipo.

(Fonte Pravda/Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.