Aumentano i prezzi e i consumatori si danno al risparmio

L’aumento dei prezzi di cibo, abbigliamento e calzature sta spingendo molte persone a frenare la loro spesa verso questo tipo di oggetti, mentre spendono di più per l’alloggio e i trasporti, ha informato l’Ufficio di Statistica in merito alle spese domestiche nel primo trimestre del 2011. Mentre nel primo trimestre del 2010 una famiglia media con due figli ha speso 275 euro al mese per cibo, abbigliamento e calzature, la spesa corrispondente per i primi tre mesi di quest’anno è stata di 270 euro. Nel frattempo, la stessa famiglia ha speso 286 euro al mese per l’alloggio e le spese di trasporto nel primo trimestre del 2011, il che costituisce un aumento di 34 euro su base annua. Gli analisti attribuiscono la tendenza non solo all‘aumento dei prezzi del cibo, ma anche ad un alto tasso di disoccupazione e al mercato del lavoro del Paese la cui ripresa, dopo la crisi, rimane un po’ lenta.

«Le persone, piuttosto che spendere, stanno risparmiando e sono cauti nelle loro spese. Questo è un effetto provocato dalla crisi», ha detto l’analista di UniCredit Bank, Lubomir Korsnak, al quotidiano Pravda.

(Fonte Pravda)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google