Miklos: decisione responsabile del Governo su EFSF. L’aumento è causato anche dal rating della Slovacchia

La posizione del Governo su EFSF e ESM, che sono stati approvati ieri nonostante il no di Libertà e Solidarietà (SaS) e del Ministro degli Interni Daniel Lipsic (Cristiano-Democratici / KDH), è realistica e responsabile, ha affermato il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS) dopo la sessione del Consiglio dei Ministri. «Non dico che abbiamo passato soluzioni facili e semplici, né che ci siano buone soluzioni tra le quali scegliere. Possiamo solo scegliere tra soluzioni cattive o meno cattive, perché la situazione è davvero drammatica», ha sottolineato Miklos.

Le garanzie dell’attuale Fondo europeo di stabilità finanziaria (EFSF), dice Miklos, vanno aumentate solo per raggiungere la capacità di credito originariamente prevista di 440 miliardi, perché il sistema è attualmente in grado di fornire al massimo 255 miliardi in crediti di emergenza, a causa del basso rating di alcuni membri dell’Euro, tra i quali anche la Slovacchia. «Il motivo principale [dell’operazione] non è un nuovo potenziale prestito alla Grecia, perché la capacità di credito esistente è di 255 miliardi, e le risorse spese per gli aiuti a Portogallo e Irlanda sono di 43,7 miliardi, fino ad ora. C’è dunque spazio sufficiente per un nuovo prestito, che , tuttavia, non è ancora stato deciso», ha dichiarato Miklos.

Se il Parlamento slovacco non ratificherà il contratto per aumentare i fondi dell’EFSF, la quota slovacca sarà inferiore rispetto alle quote dei paesi che lo hanno fatto, ma, sottolinea Miklos, tale approccio non è giusto. «Non è una mossa buona né responsabile, anche perchè la Slovacchia è tra i paesi che non hanno rating AAA, e questi sono i paesi a causa dei quali il finanziamento deve aumentare», ha dichiarato Miklos.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.