I premier del V4 si riuniscono a Bratislava; Radicova e Orban a confronto

Durante la presidenza slovacca del V4, la cooperazione tra i quattro paesi del centro Europa che ne fanno parte si è intensificata, ha detto il Primo Ministro della Repubblica Slovacca Iveta Radicova in una riunione dei Primi Ministri dei paesi di Visegrad. Al meeting hanno preso parte il Primo Ministro dell‘Ungheria Viktor Orban, il Premier polacco Donald Tusk e il Ministro degli Esteri ceco Karel Schwarzenberg. Allo stesso tempo, la Radicova ha rinnegato l‘idea che il V4 possa essere un gruppo separato all’interno della Comunità Europea.

«Voglio ringraziare i miei partner che quest’anno hanno collaborato con noi, anno in cui la Slovacchia ha avuto l’onore di presiedere il V4», ha detto la Radicova, sottolineando i momenti più evidenti di questa collaborazione. «Abbiamo introdotto un nuovo format di gruppi di lavoro, che si riunivano a Bruxelles prima dei summit», ha specificato. «Abbiamo raggiunto un accordo sui temi della riforma delle pensioni e sulla promozione di cambiamenti nel Patto di Stabilità e Sviluppo» dell’UE, ha continuato. La Radicova ha anche evidenziato la cooperazione in materia di sicurezza energetica, che è stata portata alla ribalta dopo i tragici eventi del Giappone. Lei ha rigettato la tesi per cui il V4 può essere un’entità autonoma all’interno dell’UE: sin dall’inizio circolavano voci che affermavano che il V4 avrebbe potuto significare la creazione di un gruppo autonomo all’interno dell’Unione Europea, ma il gruppo dovrebbe essere inteso e accettato come un‘entità di naturale cooperazione e partenariato, ha detto.

I Premier Tusk e Orban, nonché il Ministro ceco Schwarzenberg hanno ringraziato il Primo Ministro slovacco per il successo della presidenza della Slovacchia. «Spero che avremo almeno tre quarti del successo avuto dagli slovacchi», ha detto il Ministro degli Esteri ceco che prende il testimone del V4 dal 1° luglio.

Dopo il vertice a Bratislava, la Radicova ha avuto un incontro con il suo omologo ungherese, Viktor Orban, durante il quale lei ha respinto e condannato le recenti dichiarazioni sulla storia slovacca avanzate dal Presidente del Parlamento ungherese, Laszlo Kover  (pubblicate su un quotidiano ceco). Tra le altre cose, Kover ha detto che la Slovacchia ha «brutalmente» spostato il confine ungherese-slovacco durante la costruzione della diga di Gabcikovo-Nagymaros, aggiungendo che l’Ungheria avrebbe potuto rispondere tranquillamente con le armi.

Lei ha affermato che tali parole sono un insulto, e ha invitato la parte ungherese ad assicurarsi che certe reazioni non si ripetano ancora. «Mai e poi mai, perchè sono un serio ostacolo per mantenere rapporti di buon vicinato», ha sottolineato, aggiungendo che lei ha invitato Orban a trasmettere il suo messaggio in Ungheria. Orban ha assicurato la Radicova che il suo Governo farà il possibile per mantenere l’amicizia tra le due nazioni.

(Fonte webnoviny.sk, TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google