NBS: l’anno scorso migliorata la stabilità fiscale in Slovacchia

Bilancia commerciale ancora in attivo

Bilancia commerciale ancora in attivo

L’anno scorso sono migliorate le condizioni della stabilità finanziaria in Slovacchia, ha detto ieri la Banca Centrale Slovacca (NBS), citando come principali fattori trainanti la ripresa economica e la crescita del PIL delle aziende. In effetti, ci sono tutti i segnali che i rischi interni si siano attenuati, ma «molti rischi esterni sono ancora presenti», si legge nella relazione di NBS sulla stabilità finanziaria per il 2010.

I rischi ad alto potenziale per la stabilità finanziaria della Slovacchia includono l‘aumento dei rischi di credito nei paesi europei alla periferia dell’Eurozona, che potrebbero costituire una minaccia diretta per i bilanci di alcune banche della zona euro.

Tra le minacce esterne potrebbero anche esserci i prezzi elevati delle materie prime e le rispettive pressioni inflazionistiche, ha detto NBS, aggiungendo che la performance economica della Cina e il rinvio di un piano di consolidamento fiscale negli Stati Uniti e in Giappone potrebbero rivelarsi dannosi.

I rischi di credito delle famiglie slovacche sono stati più lievi, invece, grazie soprattutto alla stabilizzazione del mercato del lavoro, ha sostenuto la NBS. Allo stesso tempo, la Banca Centrale ha sottolineato che i rischi di credito degli istituti non finanziari restano dominanti in Slovacchia, in quanto essi hanno affrontato complicazioni nei settori orientati all’economia nazionale. Secondo le previsioni NBS, tali complicazioni dovrebbero continuare. I profitti del settore bancario della Slovacchia sono migliorati dopo l’anno della crisi 2009.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.