Governo profondamente preoccupato per la situazione della giustizia in Slovacchia

Ieri il Governo ha espresso la sua profonda preoccupazione per la condizione della giustizia in Slovacchia. «Recentemente, abbiamo assistito a sentenze che sollevano seri dubbi sulla reale indipendenza dei rappresentanti della giustizia», ha detto il Primo Ministro Iveta Radicova. A tal proposito, il Premier ha citato la recente liberazione di Karol Mello, accusato di duplice omicidio (di un ragazzo e una donna) nel villaggio di Most (regione di Bratislava) nel 2004. Mello è stato rilasciato dal Tribunale Regionale di Bratislava il 19 maggio a causa di errori procedurali commessi dal Tribunale Distrettuale. L’abrogazione della carcerazione e la riluttanza delle autorità ad emettere un mandato internazionale su di lui testimoniano l’incompetenza e la paura di agire di alcuni giudici, ha detto la Radicova.

Il Primo Ministro ha citato anche una recente sentenza che riguarda la causa per diffamazione avviata dall‘ex Servizio di Intelligence Slovacco (SIS), con a capo Ivan Lexa, contro l’ex presidente slovacco Michal Kovac. Lexa ha vinto la causa, in quanto la Corte Distrettuale di Bratislava ha deciso che Kovac deve scusarsi con Lexa per averlo ritenuto responsabile del rapimento di suo figlio (ciò avvenne in Austria nel 1995) e perciò pagare 3.319 euro a titolo di risarcimento, una somma dieci volte inferiore a quella che Lexa aveva originariamente richiesto. La Corte ha impiegato 15 anni per raggiungere il verdetto. La Radicova ha detto che il Governo rispetta l’indipendenza della giustizia, ma «ci sono alcuni casi in cui, parlando a nome dei giudici onesti e dei cittadini, è impossibile rimanere in silenzio».

La piena responsabilità per lo stato attuale della magistratura slovacca è del Ministro della Giustizia Lucia Zitnanska (SDKU-DS), che ha permesso gli errori di procedura processuale e il caos in alcuni tribunali, ha commentato ieri il presidente della Corte Suprema, Stefan Harabin. «Questi sono i primi risultati della sua cosiddetta riforma e di una gestione incompetente. Senza contare che la signora Zitnanska si è conferita da sola un’enorme potere. Potere che non si vedeva fin dalla fondazione della Slovacchia», ha detto Harabin.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google