La minoranza slovacca in Polonia chiede il ritiro di un libro giudicato razzista

Il libro del deputato SDKU-DS, ed ex Ambasciatore in Polonia Magda Vasaryova, dal titolo ‘Il Vicino di Mezzanotte’, recentemente pubblicato in Polonia, ha offeso la Società degli Slovacchi in Polonia. La Società sta persino pensando di citare in giudizio la Vasaryova, che nel suo libro descrive i rappresentanti della minoranza slovacca in Polonia come dei nazionalisti che cantano inni fascisti e celebrano il regime filo-nazista della Slovacchia durante la Seconda Guerra Mondiale.

«Stiamo preparando una denuncia da inoltrare ai giudici polacchi. Chiederemo il ritiro del libro dagli scaffali, le scuse dell‘autrice e forse anche un risarcimento pecuniario. È scandaloso che un Ambasciatore slovacco giunga in Polonia per diffamare gli slovacchi che vivono qui. Vi immaginate un Ambasciatore ungherese in Slovacchia che attacca la minoranza ungherese locale?», ha detto il segretario della Società degli Slovacchi in Polonia, Lubomir Molitoris. La Società ha inviato lettere di denuncia al Presidente del Parlamento slovacco Richard Sulik (Libertà e Solidarietà / SaS), al Ministro degli Esteri Mikulas Dzurinda (SDKU-DS) e all’Ambasciata Slovacca in Polonia. Finora nessuna risposta.

(Fonte Pravda)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.