Migrazioni: ogni anno 100 vittime slovacche nella tratta degli esseri umani

Circa 100 slovacchi sono vittime del traffico di esseri umani ogni anno, e solo la metà dei casi sono identificati, ha detto martedì ZuzanaVatralova dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni. Finora, le vittime sono state principalmente costrette a prostituirsi, ma il lavoro degli schiavi sta aumentando. Quest’ultimo riguarda soprattutto gli uomini costretti a lavorare in condizioni precarie e senza essere pagati. Tra i cittadini slovacchi costretti a lavorare figurano spesso persone di etnia rom, ma la maggior parte delle vittime sono persone povere, prive di informazioni e in cerca di lavoro anche illegale, ha detto la Vatralova. Secondo il Ministero dell’Interno, ci sono circa 390.000 disoccupati in Slovacchia, mentre altri 200.000 slovacchi lavorano all’estero. Queste persone potrebbero potenzialmente essere vittime di trafficanti di esseri umani. Il Ministero ha dunque lanciato una campagna di comunicazione volta alla prevenzione del problema.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.