Radicova: un anno difficile, ma abbiamo fermato il declino della Slovacchia

A un anno esatto dalle elezioni parlamentari (che si sono tenute in Slovacchia il 12 giugno 2010), il Primo Ministro Iveta Radicova ha detto venerdì che, nonostante alcune difficoltà nel corso dell’anno, l’attuale Coalizione di Governo è riuscita a fermare il declino del Paese. Dopo un anno di misure di austerità, ha detto la Radicova, il secondo anno del suo mandato sarà segnato da una stabilizzazione. Quando il suo Governo si è insediato, ha detto, ha trovato il Paese enormemente indebitato e con una pessima gestione delle finanze pubbliche.

«Abbiamo promesso di arrestare il declino e rilanciare l’economia slovacca, per stabilizzare la qualità della vita e per rilanciare la sua crescita», ha detto, sottolineando che il suo Governo ha impedito alla Slovacchia di finire in una situazione non lontana da quella fallimentare in cui si trovano alcuni stati europei. «Non abbiamo fatto scrivere un „libro nero“, accusando chi ci ha preceduto e alimentando gli scontri. Noi invece vogliamo guardare avanti. Come partito, abbiamo lavorato per evitare il peggio, e posso dire che abbiamo fermato il declino», ha detto la Radicova.

Il Premier ha osservato che l’occupazione è in crescita nonostante la crisi, e il maggiore aumento lo si registra nel settore industriale, che è il principale traino dell’economia. «Un boom di investimenti è al momento irrealistico, ma gli investimenti sono in costante arrivo. E solo quelli che vanno verso le regioni povere otterranno l’aiuto del Governo», ha detto la Radicova. La forza di un Primo Ministro, ha concluso, non consiste nel mostrare i muscoli ma nell‘ottenere risultati tangibili.

Appena poche ore dopo, la risposta scontata dell’opposizione, con il leader di Smer-SD Robert Fico che ha affermato che il Paese cresce poco, i suoi abitanti sono sempre più poveri, i prezzi crescono e il Governo è debole e incompetente. Secondo Fico, dopo un anno di Governo del centro-destra «dopo un lungo periodo, i salari reali sono nella realtà scesi in quanto i prezzi stanno crescendo più velocemente dei salari». Fico ha detto di essere pesimista anche per le prospettive della qualità di vita degli slovacchi, ricordando le modifiche in corso al Codice del Lavoro, alla sanità, i tagli alle pensioni o la privatizzazione delle sei aziende di riscaldamento di proprietà statale.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google