RUZ considera i dati dell’Ufficio di Statistica slovacco fortemente demagogici

L’Unione Repubblicana dei Datori di Lavoro (RUZ) ha dichiarato ieri che considera fuorvianti i dati presentati dall’Ufficio di Statistica sugli «imprenditori forzati». RUZ si riferisce al recente rapporto per il 1° trimestre 2011 pubblicato dall’Istituto statale preposto alle statistiche, secondo il quale più di 100.000 persone lavorano come “imprenditori forzati”. «Creare una sottocategoria di cosiddetti imprenditori forzati, che rappresenta un gruppo di (falsi) operatori le cui attività lavorative sarebbero in realtà quelle di un lavoratore dipendente, è considerato dai Datori di Lavoro come grossolanamente demagogico e senza sostanza», dice RUZ.

I datori di lavoro affermano che la categoria in questione non ha alcun senso. «Se qualcuno decide di lavorare come lavoratore autonomo, è perché ciò è per lui favorevole in termini di sistema di detrazioni fiscali», ha sottolineato RUZ. «I datori di lavoro gradirebbero che l’Ufficio di Statistica dedicasse più tempo alla svolgimento dei propri compiti, previsti dalla legge, piuttosto che impegnarsi in ricerche dubbie. E che razionalizzasse il numero dei dipendenti, così da utilizzare in modo più efficiente le risorse pubbliche, piuttosto che impegnarsi in questo tipo di lavoro extra».

Secondo le statistiche, il numero di imprenditori e lavoratori autonomi è aumentato di 2.600 unità su base annuale nel 1° trimestre 2011, arrivando alla cifra di 374.100. «Tuttavia, più di un quarto è rappresentato da imprenditori forzati (100.200), il cui numero è aumentato di 21.700 su base annua», si legge nell’analisi.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google