Governo: approvate nuove regole per il risparmio e mutui per la casa più trasparenti

L’importo delle spese che le banche addebitano ai clienti nei piani di risparmio domestico dovrebbero scendere. Nella sessione di ieri il Governo slovacco ha approvato la modifica alle indennità fornite dallo Stato in base alla data della firma del contratto. Per esempio, se il contratto per il piano viene siglato nel mese di novembre, il bonus statale non verrà pagato per l’intero anno, ma solo dal rispettivo giorno di accensione. Le nuove norme dovrebbero avere effetto a partire dal 2012.

I clienti dovranno depositare 663,9 euro nell’anno di riferimento, se vogliono ottenere il massimo del bonus statale. Le banche interessate hanno segnalato che l’unico modo per ottenere il bonus sarà il deposito della somma tutto in una sola volta all’inizio dell’anno. Alcune persone possono però non essere in grado di permettersi tali spese, e otterranno quindi interessi più bassi. I venditori di prodotti di risparmio per le famiglie sono preoccupati che i cambiamenti innescheranno un deflusso di clienti.

L’emendamento alla legge sulle banche, poi, intende introdurre un modo più trasparente per la fissazione dei tassi di interesse per le ipoteche. Le nuove norme, che sono state elaborate dal Ministero delle Finanze, dovrebbero essere applicate ai nuovi tassi di interesse sui mutui e ai tassi variabili che entrano in vigore dopo la scadenza di un periodo di tassi d’interesse fissi.

La misura dovrebbe consentire ai clienti delle banche di avere una migliore idea delle componenti di un determinato tasso d’interesse (tasso base e il margine lordo), consentendo loro di confrontare le singole ipoteche dei diversi istituti in modo più semplice.

Alla luce del fatto che i classici mutui immobiliari sono di recente sempre più spesso sostituiti da altri tipi di prestiti per la casa, l’emendamento è progettato anche per realizzare le condizioni per la concessione di uno o l’altro tipo di prestito in condizioni di parità.

Inoltre, i clienti avranno la possibilità di rimborsare anticipatamente il mutuo senza costi aggiuntivi quando la banca fa cambiamenti sostanziali al tasso o alla sua durata. Gli aumenti di tasso andranno comunicati al cliente con due mesi di anticipo, e questo avrà la possibilità di andarsi a cercare mutui più convenienti. Le nuove norme si applicheranno anche ai prestiti garantiti da immobili.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google