Motocross free style: grande successo all’Orange Arena coi campioni del mondo

Per la prima volta a Bratislava si è tenuto uno degli eventi più innovativi dello sport-spettacolo: il free-style motocross. Organizzato sabato scorso nell’Ondrej Nepela Arena e sponsorizzato da Sony Ericsson, ha presentato a un folto pubblico, composto da persone di ogni età e genere, i più grandi campioni nell’arte delle acrobazie in motocicletta provenienti da tutto il mondo. Nove i concorrenti, con un percorso composto da due dune in terra battuta e altrettante rampe metalliche, che si sono esibiti in mirabolanti performance pirotecniche della durata di due minuti ciascuna davanti a una giuria di esperti e allo sguardo acclamante del pubblico.

Due i tempi di gara, in cui i giovani campioni (l’età media dei partecipanti era di 22 anni) hanno effettuato dei salti acrobatici, con salti mortali e figure, della lunghezza di 45 metri e dell’altezza di 8 metri. I vincitori di questa gara sono stati il francese Remi Bizouard, due volte vice-campione del mondo famoso per le sue pazze combinazioni di backflip che, a cavallo di una moto Yamaha, ha vinto per il suo stile pulito e la sicurezza dimostrata nel salto. Questo il suo commento al termine della gara: «È stata davvero una bella gara, e sia il percorso che il livello dei concorrenti era molto alto. Mi sono molto divertito. Poi venire in Slovacchia è stato piacevole, non ho avuto molto tempo per visitare la capitale, ma ho apprezzato le sue bellezze lungo il Danubio. Il giorno prima della gara sono andato al supermercato e ho conosciuto dei fan molto simpatici e calorosi».

Pensa lo stesso degli slovacchi anche il secondo classificato, lo spagnolo Jose Miralles. «L’evento è stato gradioso, il pubblico era molto caldo, sembrava di stare in Spagna. Poi ho avuto un po‘ di tempo per andare in una discoteca vicino al mio hotel e che dire: le ragazze slovacche sono bellissime!». Miralles, apprezzatissimo nel suo paese per le sue ammirevoli doti di acrobata delle due ruote, ha vinto già numerosi premi ma presto si recherà in Russia per i campionati del mondo di free style.

Al terzo posto, parimerito, l’australiano Rob Adelberg e lo statunitense Brody Wilson. Adelberg è membro di uno dei più prestigiosi gruppi di motocross del mondo, il Metal Mulisha a cui solo i migliori possono accedere, noti per le rotazioni backflip. Wilson, da statunitense, gareggia con uno stile molto innovativo e creativo come già da tempo si pratica nel suo paese che ha dato origine a questa disciplina.

Inoltre la gara ha avuto anche un colpo di scena a causa della caduta di uno dei concorrenti, dopo un salto di otto metri, quella dello statunitense Mike Metzger. Definito con il soprannome di Godfather, si annovera tra i più grandi innovatori della disciplina ed è stato il primo a eseguire un backflip sopra la fontana del Cesar Palace. Anch‘egli appartiene alla nota crew di moto freestyler, la Metal Mulisha. Immediatamente soccorso, Metzeger ora sta bene, e ringrazia tutti i tifosi per il loro affetto e appoggio, e fa sapere che tornerà molto presto a correre.

Lo Freestyle motocross è una disciplina nata appunto negli USA, come costola del motocross poi diventato sport a sè stante grazie alle sue singolarità spettacolaristiche. Le moto utilizzate hanno una cilindrata non superiore a 250cc 2 tempi, con forcelle e monoammortizzatore posteriore modificati per l’atterraggio. Chi fa questo sport si sottopone a continui allenamenti per migliorare la sicurezza del salto e per affinare la tecnica dei trick, ovvero dei salti acrobatici compiuti durante la gara.

(Katia Montresor)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google