Il Governo slovacco respinge i tentativi ungheresi di cambiare il Trianon

Sempre nella seduta di ieri il Governo ha respinto con forza i tentativi revisionisti del Governo e del Parlamento ungheresi, che mettono in dubbio la storia del 20°secolo. Secondo una dichiarazione approvata dal Governo ieri per il 90° anniversario del Trattato di Pace del Trianon, i tentativi ungheresi di apporre dei punti interrogativi su fatti storici del secolo scorso stanno rovinando una relazione amichevole e la pacifica convivenza tra le due nazioni. Inoltre rappresentano un segnale di non rispetto per trattati di pace internazionali, e per la politica dell’Europa del 21° secolo.

«La firma del Trattato del Trianon significa non solo l’emergere di nuovi paesi appartenenti a nazioni oppresse fino ad allora nel Regno d’Ungheria, ma anche la nascita della Repubblica Ungherese e di altri Stati, molti dei quali poi hanno aderito all’Unione Europea», recita la dichiarazione.
La dichiarazione sottolinea il fatto storico incontestabile che il trattato del 4 giugno 1920 rappresenta un insieme indivisibile – insieme con altri trattati di pace firmati in Francia dopo la Prima Guerra Mondiale – che ha stabilito e garantito i confini dei vecchi paesi e quelli di nuova creazione in Europa centrale. La dichiarazione sottolinea inoltre che, quando i confini sono stati definiti, i diritti di tutti i cittadini sono stati rispettati.
Alla fine di maggio il Parlamento ungherese ha approvato una legge con la quale ha condannato il Trianon, definendolo “la più grande tragedia dell’ungheresità”.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google