Galko: non voglio assistere al collasso dell’aviazione supersonica slovacca

Il Ministro della Difesa Lubomir Galko (Libertà e Solidarietà / SaS), ha detto domenica, durante il programma di discussione politica ‘O 5 Minut 12’ (5 minuti alle 12) della Televisione Slovacca (STV), di non voler vedere la scomparsa dell’aviazione supersonica slovacca a causa della mancanza di finanziamenti. Galko ritiene la protezione del proprio spazio aereo un simbolo di sovranità dello Stato, e farà di tutto per impedire che l’aviazione slovacca sprofondi nel collasso. Il Ministero della Difesa deve preparare importanti soluzioni strategiche per migliorare la situazione dell’aviazione e quella generale al Ministero. «Se non lo facciamo, la difesa intera potrebbe collassare in pochi anni», ha detto. Il Ministero è in condizioni così povere in questo momento che ha problemi a soddisfare i ruoli di base derivanti dagli impegni internazionali della Slovacchia e dalla normativa interna, ha affermato. Galko ha ribadito l’interesse a lavorare con i paesi vicini, ma la reciproca collaborazione si può svolgere in forma di formazione o educazione, difficilmente nella sfera della forza aerea.

Galko ha informato che la relazione di valutazione strategica sulla situazione del Ministero della Difesa, che vuole sottoporre al Governo, afferma che il 70% delle attrezzature militari di terra è alla fine della sua vita operativa. «Se non interveniamo, diventerà obsoleto il 90% delle attrezzature nel giro di tre anni», ha avvertito. Galko dice di aver preparato sei modelli di gestione del Ministero correlati alla quantità di risorse stanziate dal Governo. «Il modello ottimale è che noi preserviamo le forze armate al loro stato attuale, conforme a tutti i compiti attuali e ne garantiamo l’ammodernamento e lo sviluppo. In questo caso, avremmo bisogno dell’1,56% del PIL» del Paese, ha detto, aggiungendo che il modello più austero opererebbe con lo 0,98% del PIL, come attualmente proposto dal Ministero delle Finanze.

Galko ha poi detto che il recente comportamento del Movimento Cristiano Democratico (KDH) verso SaS è inaccettabile. KDH non ha appoggiato la proposta legislativa di SaS per permettere le cure parentali alternate dopo il divorzio e SaS non ha sostenuto il tentativo di KDH di limitare il gioco d’azzardo molto diffuso in Slovacchia. Galko sostiene che queste due cose non possono essere comparate. «KDH ha rifiutato una cosa che era stata prima concordata», ha detto Galko. Egli anche commentato la caduta del sostegno degli elettori di SaS. Prima delle elezioni parlamentari nel 2010, il partito ha promesso la legalizzazione dell’uso della marijuana per scopi medici e di far passare la legislazione che consenta l’unione registrata degli omosessuali in Slovacchia.

«Non abbiamo abbandonato quest’agenda», ha detto Galko, spiegando che queste promesse possono essere adempiute, anche con KDH nella Coalizione. «Quello che stiamo offrendo supera la logica di partito-politica. Ad esempio, la legalizzazione della marijuana per scopi medici. Stiamo parlando di aiutare persone gravemente malate e sofferenti, che spesso muoiono provando enorme dolore. È ipocrita nascondersi dietro un‘ideologia o una dietrologia. Dobbiamo semplicemente risolvere questo problema», ha detto Galko.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google