SaS spinge per la legalizzazione della cannabis per uso medico in Slovacchia

Il partito Libertà e Solidarietà (SaS) sta cercando di consentire l’uso di cannabis in Slovacchia per scopi medici e sta discutendo la questione con i suoi partner della Coalizione, ha detto il suo leader Richard Sulik ad una conferenza stampa venerdì. Secondo lui, la normativa che consente l’uso di questa pianta come farmaco può essere già approvata anche quest’anno. Per Sulik, la legge potrebbe portare beneficio a molta gente: «Se i medici oggi possono prescrivere la morfina, che dà molta più dipendenza, perché non può essere prescritta la cannabis per alleviare il dolore?», si chiede, e aggiunge che è anche il caso di discutere di minori pene per il possesso di piccole quantità di marijuana. Nel suo programma elettorale, SaS aveva promesso la depenalizzazione della marijuana, ma divergenze nella Coalizione non hanno permesso di inserire il progetto nel programma generale del Governo. Cionondimeno, SaS non dimentica di riproporre l’argomento non appena è possibile.

Secondo il deputato SaS Peter Kalis, l’obiettivo di consentire l’uso di marijuana per scopi medici non è quello di legalizzare la marijuana in quanto tale. «Si tratta di un uso [di marijuana] per pazienti gravemente ammalati. Per la Slovacchia vorrebbe dire promulgare una legge come già esiste in paesi sviluppati come Stati Uniti, Canada, Finlandia, Repubblica Ceca e Austria», ha sottolineato.

Il collega Martin Poliacik ricorda l’ultimo rapporto delle Nazioni Unite, secondo il quale la guerra contro la droga in corso da decenni ha fatto spendere milioni di dollari, ma ciononostante il numero dei consumatori di droghe è in aumento. Secondo lui, sono 250.000 gli slovacchi che sono criminalizzati, perché usano droghe, ma solo il 10% di loro sono “problematici”. Per questo, il partito chiede pene alternative per i piccoli consumatori, il che consentirebbe anche di risparmiare nell’uso più misurato della carcerazione e utilizzare meglio i fondi per spiegare gli effetti dei farmaci e spingere sulla prevenzione, sostiene Poliacik.

Rimane il fatto che la campagna elettorale di SaS ha probabilmente raccolto un discreto sostegno proprio da questo tipo di elettori, e oggi il partito paga nei sondaggi le conseguenze di una mancata conversione del progetto in disegno di legge.

Secondo il Ministro della Salute Ivan Uhliarik (KDH) la questiona dell’uso di marijuana per scopi medicirichiede un’ampia discussione in Parlamento con la consulenza di esperti. «Abbiamo abbastanza farmaci al momento per aiutare i nostri pazienti. Dobbiamo attendere un dibattito serio tra medici e coloro che utilizzerebbero la sostanza per scopi medici», ha dichiarato Uhliarik in un’intervista per l’agenzia Sita.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google