Il ‘Tax Freedom Day’ in Slovacchia quest’anno cade il 3 giugno, quattro giorni prima del 2010

Nel 2011, i cittadini slovacchi hanno lavorato per lo Stato per meno giorni rispetto allo scorso anno. Il ‘Tax Freedom Day’ in Slovacchia – che è il primo giorno dell’anno in cui le entrate dei lavoratori superano l’importo delle uscite fiscali annuali – si è anticipato quest’anno di qualche giorno al 3 giugno, rispetto al 7 giugno del 2010. Lo dice un’analisi realizzata dall’Associazione slovacca dei contribuenti insieme alla F.A. Hayek Foundation.

«Venerdì scorso i contribuenti slovacchi hanno smesso di lavorare per lo Stato e iniziato a lavorare per guadagnare denaro per sé stessi, ha detto il direttore della Fondazione, Matus Posvanc, citato dall’agenzia Sita.

Dietro lo spostamento vi è principalmente la continua crescita del PIL e le misure di consolidamento del Governo nel settore delle finanze pubbliche.

Il deputato di Libertà e Solidarietà (SaS) Martin Chren, ex Sottosegretario all’Economia, dice che questo tipo di sviluppo può essere ascritto alle misure del Governo con un’ottica di risparmio dove possibile, e avverte che il dato andrà migliorando anche in futuro grazie all’azione di politica economica in corso. Il presidente di SaS Richard Sulik ha detto che anche la prevista riforma contributiva, che dovrebbe tagliare l’onere fiscale di 60 milioni di euro, aiuterà da sola ad anticipare la data della libertà fiscale «di quasi un giorno», e le altre manovre dovrebbero, nel complesso, spostare la data notevolmente verso l’inizio dell’anno nel corso di questo mandato governativo. Sulik ha ricordato che il suo partito non appoggerà alcun aumento delle tasse.

(Fonte Sario, TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google