Censimento: mezzo milione di slovacchi l‘hanno fatto online, e la Procura condanna UOOU

Si è concluso nella notte di domenica il primo censimento elettronico della Slovacchia, contestuale a quello tradizionale – compilato con gli appositi moduli poi consegnati ai commissari di censimento – destinato a proseguire invece fino al 6 giugno. Quasi 563.700 persone hanno preso parte al censimento elettronico via internet. «Più di mezzo milione di moduli di censimento completati sono la prova che questa nuova forma di censimento è stata la decisione giusta», ha detto il responsabile dell’Ufficio di Statistica slovacco Ludmila Benkovicova ieri in una conferenza stampa. Una linea telefonica è disponibile per i cittadini per porre domande riguardanti il censimento. Gli operatori hanno ricevuto 5.191 chiamate fino a lunedi mattina.

La denuncia dell’Ufficio di Statistica alla Procura generale nei confronti dell‘Ufficio Protezione Dati Personali (UOOU) ha dato ieri come risultato che «il Procuratore generale ha chiesto che la dichiarazione di UOOU dovrebbe essere smentita», ha comunicato Eva Klemenova dell’Ufficio di Statistica a Tasr. L’Ufficio Protezione Dati PErsonali aveva fatto una dichiarazione, pubblicata il 20 maggio, sul rischio che il censimento in corso in Slovacchia non fosse anonimo. UOOU ha quindi invitato l’Ufficio di Statistica, che organizza il censimento, a informare il pubblico della mancanza di anonimato. Secondo UOOU, il codice numerico che i cittadini devono apporre sulla busta con il modulo compilato – come da istruzioni dell’Ufficio di Statistica – permetterebbe di portare ad identificare in seguito chi lo ha compilato.

L’Ufficio Statistica sostiene che i codici numerici sono progettati per impedire alle persone di presentare più di una scheda di censimento, e permettere l’accesso alle informazioni solo ad un ristretto numero di persone. La Kelemenova ha aggiunto che l’intero progetto è stato redatto in linea con le norme UE in materia e della legge slovacca sulle statistiche dello Stato e i censimenti. «UOOU ha violato la legge, perché con la sua dichiarazione ha oltrepassato la sua autorità», ha detto la portavoce dell’Ufficio del Procuratore generale, Jana Tokolyova.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google