Parlamento slovacco invia messaggio a Budapest: in Slovacchia comandiamo noi

Il Parlamento slovacco ha approvato venerdì una risoluzione che ha annullato tutti gli effetti extra-territoriali della nuova Costituzione ungherese. «Il Parlamento assicura a tutti i cittadini della Slovacchia che sono solo la Costituzione slovacca, le nostre leggi e gli impegni internazionali ad essere in vigore sul territorio della Repubblica Slovacca», recita la risoluzione, che ha ottenuto l’appoggio di tutti i parlamentari della Coalizione presenti alla votazione. L’opposizione era contraria, in segno di protesta per la loro proposta respinta anche nel dibattito parlamentare.

Il documento approvato dichiara interesse a mantenere rapporti di buon vicinato con l’Ungheria – nello spirito moderno europeo e dei valori sui quali è costruita l’Unione Europea, in linea anche con la Convenzione di buon vicinato e di cooperazione amichevole tra Slovacchia e Ungheria.

Il Parlamento nella risoluzione conferma l’impegno della Slovacchia sull’applicazione di un principio di diritto del singolo (e non collettivo), come Stato sovrano nell’esercizio della sua giurisdizione.

Il leader di opposizione del Partito Nazionale Slovacco (SNS) Jan Slota ritiene che la risoluzione adottata è un documento vago, privo di qualsiasi obiettivo, e «nella migliore delle ipotesi è servile». Secondo Slota, la risoluzione passata è un «tradimento che il Parlamento slovacco ha commesso verso la Nazione slovacca e i suoi cittadini». Alle critiche di parte della Coalizione sul fatto che la proposta di SNS fosse «troppo rumorosa», come ha detto il deputato Sebej di Most-Hid, il capogruppo di SNS Rafael Rafaj ha risposto che quella della Coalizione è silenziosa come una tomba.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.