Il Ministero dei Trasporti vuole prevenire lo sciopero ferroviario

I dipendenti del gestore dell’infrastruttura ferroviaria Zeleznice Slovenskej Republiky (ZSR) non parteciperanno al sit-in di protesta annunciato per venerdì. L’azienda e i rappresentanti dell’associazione sindacale dei responsabili e dei controllori del traffico ferroviario avrebbero raggiunto un accordo dopo ore di trattativa sul prendere parte o meno allo sciopero, ha dichiarato la portavoce di ZSR Martina Pavlikova. La Federazione slovacca dei macchinisti ha annunciato un sit-in per il fine settimana. La vertenza della durata di un’ora avrebbe dovrebbe tenersi oggi dalle 14.50 alle 15.50 pomeridiane. La modifica non cambia la decisione della Federazione che farà il suo sciopero nel week-end. Il suo presidente, Milan Hostak, ha confermato il provvedimento giovedì mattina.

Il Ministero dei Trasporti vuole negoziare con i macchinisti che hanno in programma un sit-in di un’ora in programma oggi. Il segretario del Ministero dei Trasporti Jan Hudacky ha fatto sapere dopo la sessione di Gabinetto di giovedì, il Ministero ha tentato di avviare le trattative ma i macchinisti non hanno risposto. «Siamo pronti a discuterne insieme, ci adopereremo per evitare che si tenga lo sciopero fino all’ultimo momento possibile», ha sottolineato Hudacky il quale ha aggiunto che l’intenzione del Ministero è di fare del suo meglio così che le due parti ritornino a sedere al tavolo delle trattative.

(Fonte: Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.