Gli austriaci pronti a cominciare i lavori dell’oleodotto – le reazioni dalla Slovacchia

Un oleodotto attraverserà la zona slovacca con la maggior riserva di acqua potabile?

Avendo ottenuto i permessi delle rispettive autorità, l’Austria è quasi pronta a cominciare il cantiere per costruire l‘oleodotto Bratislava-Schwechat da parte austriaca, si legge in un dossier del Ministero dell’Economia Slovacca, che il Governo ha esaminato nella sessione di giovedì. «La parte slovacca comunque ha riconsiderato nel 2010 l’itinerario attraverso l’area di Zitny Ostrov, suggerendo diverse alternative che incontrassero i criteri di impatto ambientale e la piena conformità con il Manifesto del Governo, un documento che esclude l’oleodotto attraverso Zitny Ostrov», si legge nel report. Gli attivisti slovacchi hanno sollecitato le autorità ad abbandonare il piano originario di posa dell‘oleodotto attraverso l’area di notevole rilievo ecologico di Zitny Ostrov, in quanto è considerata la più importante riserva di acqua potabile in Slovacchia.

In risposta alle polemiche degli attivisti è arrivato un comunicato da parte del Ministero dell’Economia nel quale si afferma che il progetto presentato giovedì è un puro documento informativo e che tutte le rotte degli oleodotti suggerite nel testo sono semplicemente delle alternative ancora da esaminare.

Da parte sua, Juraj Miskov, Ministro dell’Economia, considera favorevolmente il progetto che potrebbe consentire alla Slovacchia di migliorare l’uso dell’oleodotto di Druzba. «Druzba attualmente funziona al 50% della sua capacità» ha fatto notare il Ministro, aggiungendo che con l’aiuto della conduttura austro-slovacca la sua efficienza raggiungerebbe i due terzi della sua capacità. Inoltre il progetto assicurerebbe profitti al bilancio statale slovacco.

Un punto di vista contrario proviene invece da Zsolt Simon, Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo ambientale. «La mia opinione non è cambiata da quando espressi le mie riserve contro l’oleodotto. Cioè la Slovacchia non deve avere a che fare con i problemi dell’Austria sui temi della sicurezza energetica», ha detto. Egli ha inoltre detto che il Manifesto del Governo si impegna a non consentire il transito dell’oleodotto attraverso l’area ecologicamente sensibile di Zitny Ostrov.

(Fonte: Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google