Il Parlamento non ha ultimato ieri il dibattito sulle lingue minoritarie

Martedì i deputati non hanno concluso il dibattito sulla Legge per l’uso delle lingue minoritarie, con circa una dozzina di parlamentari che hanno deliberato il proprio parere e altri 14 ancora in attesa di commentarla mercoledì alla Camera. La Slovacchia conta un 15% di minoranze etniche sul totale della popolazione, mentre il numero degli ungheresi sta progressivamente diminuendo», ha detto il deputato di Most-Hid Edita Pfundtner.

«Ci sono undici ungheresi in meno al giorno rispetto a 10 anni fa», ha detto Pfundtner, aggiungendo che per la prima volta nella storia dei censimenti il numero degli ungheresi sarà di mezzo milione in meno quest’anno.

I Cristiano Democratici vogliono tenersi alla larga dalla legislazione fino ai risultati del censimento ancora in corso, ma non hanno avanzato una proposta nè hanno fatto una discussione in merito. Il partito di Pavol Abrhan ha detto che l‘80% dei cittadini non ha bisogno di alcuna legge sulle lingue minoritarie; mentre è meglio concentrarsi su quello che conta.  «È una questione di decenza usare una lingua comprensibile a tutti o almeno alla maggioranza della società, quindi il resto rende la discussione interpretabile», ha detto Abrhan.

Il deputato del partito di riferimento della minoranza magiara Ondrej Dostal (Most-Hid) ha detto oggi nel corso del dibattito parlamentare che vuole che le sanzioni incluse nella legge in oggetto siano cancellate, insieme a quelle implicite nella legge sulla lingua dello Stato. «Le sanzioni non dovrebbero esistere in questioni delicate come la comunicazione, l‘uso della lingua, e le relazioni tra popoli e minoranze», ha affermato.

Il disegno di legge in discussione stabilisce che una minoranza, che rappresenti almeno il 15% della popolazione di un comune, può utilizzare la propria lingua nei contatti ufficiali. L’attuale soglia è del 20%. Se approvato, il disegno di legge cambierà molte cose, per esempio renderà lingua ufficiale la lingua ungherese anche nel distretto di Bratislava-Rusovce.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.