Slovacchia definita come un successo a metà per creazione delle condizioni di CSR

La Slovacchia sarebbe stata definita come un successo a metà per la creazione delle condizioni di ”Corporate Social Responsibility” (CSR), stando alla ricerca effettuata dall’Università di Economia di Bratislava in cooperazione con il Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) e con il Ministero dell’Economia, pubblicata giovedì. La conferenza per la sua pubblicazione è stata inaugurata dal direttore della sezione strategie del Ministero dell’Economia slovacco Peter Ondrejka e dal direttore dei progetti di sviluppo del centro Regionale del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite Balazs Horvath. I risultati del progetto sono stati presentati da Stanislav Karabinos, Gabriela Dubcova e Elena Fifekova dell’Università di Economia a Bratislava.

Il tasso di successo per la creazione della CSR veniva valutato su una scala da 1 a 100, con la Slovacchia che si è piazzata più o meno a metà. Il numero di donne coinvolte nelle decisioni delle grandi corporazioni in Slovacchia, ad esempio, è cresciuto nel 2010 dal 18 al 22% rispetto all’anno precedente. Al contrario, il numero delle cosiddette ‘green commissions’ è sceso di dodici punti percentuali anno su anno, rispetto al 39,8% del 2009.

«La responsabilità sociale delle aziende è diventata un tema di notevole importanza tra le istituzioni internazionali nonché uno degli obiettivi strategici per i Governi di molti Paesi», ha dichiarato il Ministro dell’Economia Juraj Miskov. «Sono convinto che un ambiente imprenditoriale favorevole che riesca a motivare la gente a fare impresa sia uno degli strumenti chiave per assicurare la competitività a lungo termine del Paese. Per questo motivo il Ministro dell’Economia e il Governo considerano come una delle loro priorità lo sviluppo dell’ambiente imprenditoriale».

È stato inoltre presentato un metodo pratico di applicazione e valutazione delle proprie attività finalizzato alla realizzazione dell’approccio responsabile all’imprenditoria, con la presentazione del progetto pilota di autovalutazione di 14 aziende dei settori farmaceutico, industriale, servizi, costruzioni, finanze, sviluppo software e produzione e distribuzione di energia. I manager delle aziende partecipanti sono stati premiati con un certificato al merito per l’approccio aziendale socialmente responsabile, come ad esempio Jaroslav Grygar di Nera Networks (in foto).

(Fonte Ministero dell’Economia)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.