Sondaggio: un quarto degli slovacchi pronti a trasferirsi all’estero per lavoro

L’apertura dei mercati del lavoro in Austria, Germania, Svizzera e Liechtenstein, avvenuta all’inizio di maggio, avrà sul mercato del lavoro slovacco un effetto molto negativo, dice il direttore generale della società di ricerca personale Trenkwalder Lubos Sirota. «Un quarto degli slovacchi è pronto a fare le valigie e trasferirsi all’estero» per lavoro, ha detto Sirota ad una conferenza stampa oggi, aggiungendo che un altro quasi 60% ci sta pensando. Sirota ha indicato un sondaggio realizzato per l’azienda che lui rappresenta in Slovacchia su un campione di 6.600 persone provenienti da Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca e Ungheria.

Secondo la ricerca il maggior guadagno è la più grande motivazione per i lavoratori slovacchi per allontanarsi dal Paese – ben l’88,5% di loro si aspettano uno stipendio migliore. Le migliori opportunità di carriera sono invece la spinta per il 32,5% dei rispondenti, mentre una più ampia gamma di opportunità di lavoro è la caratteristica che più interessa il 34,3% degli slovacchi e il 36,5% crede che l’esperienza di lavoro maturata all’estero li aiuterà a sviluppare la loro futura carriera.

Sirota ha sottolineato che uno su cinque degli slovacchi intervistati hanno detto che intendono restare all’estero per il resto della loro vita, e un terzo esatto – il 33,3% – desidera soggiornarvi per più di cinque anni. Un 7,4% ha ricevuto offerte di lavoro nei paesi dell’Unione Europea nel mese di aprile. La maggior tendenza a trasferirsi all’estero per motivi di lavoro si è riscontrata tra i programmatori informatici, gli specialisti IT e gli artigiani.

L’apertura dei mercati del lavoro in Germania e in Austria – dopo il periodo di transizione di sette anni iniziato quando la Slovacchia ha aderito all’Unione Europea – potrebbe essere l’ultimo chiodo nella bara, dice Sirota con un’espressione forte, per il mercato del lavoro slovacco. Oltre a questo, ci sono altre cose che peggiorano la situazione in Slovacchia: un onere del lavoro (trattenute) che non è basso, la struttura della disoccupazione e del sistema educativo, che non riflettono le esigenze attuali del mercato del lavoro slovacco.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google