Il ministro degli esteri condanna la prigionia del leader d’opposizione in Bielorussia

Il Ministro degli Affari Esteri slovacco ha duramente condannato la sentenza a cinque anni di prigionia stabiliti dalla Corte di Minsk al candidato di opposizione per il posto di Presidente della Bielorussia, Andrei Sannikov – ha comunicato l’ufficio stampa del Ministero. Sannikov è stato carcerato per “organizzazione di agitazioni di massa il 19 dicembre del 2010” secondo la Corte di Minsk. «Poiché la situazione sui diritti umani e i principi della democrazia sono deteriorati in Bielorussia, la Slovacchia supporterà l’EU ad adottare nuove misure contro la Bielorussia, incluse possibili sanzioni con effetti economici sul regime bielorusso e i suoi rappresentanti responsabili della violazione dei diritti fondamentali umani e delle loro libertà», si legge nel comunicato ministeriale.

«È inaccettabile portare le persone in tribunale per l’espressione delle loro opinioni politiche», ha detto il Ministro slovacco, facendo appello affinché la Bielorussia ponga un fine immediato alle procedure manipolate contro i membri dell’opposizione politica. Allo stesso tempo, ha chiesto che tutti i prigionieri politici siano rilasciati.

(Fonte: tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.