Vescovi slovacchi: la Chiesa non mira a speculare sul Censimento

La campagna di informazione della Chiesa Cattolica per il Censimento 2011 in Slovacchia non mira a benefici finanziari, ma aspira ad aiutare le persone a decidere in libertà nella compilazione del modulo, ha detto il portavoce della Conferenza dei vescovi slovacchi (KBS), Jozef Kovacik. «Le persone hanno il diritto di sapere quanto la Chiesa fa per gli uomini dalla nascita alla morte, o in caso di bisogno e nei vari stadi della vita – così la gente può vedere che la Chiesa non è una specie di parassita, ma una componente attiva della società», ha detto Kovacik.

Egli pensa che ci sia stata preoccupazione per il fatto che le persone in Slovacchia sono state informate su questi temi solo da un’unica prospettiva e «che sarebbero imposte certe pressioni sulla libertà dei credi religiosi».

«Noi non prendiamo la libertà altrui, noi la offriamo. Le persone sono libere quando possiedono sufficienti informazioni», ha aggiunto.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.