Eustrem: trasmesso gas all’Europa per 71 miliardi di m3, in aumento del 7,5%

La compagnia Eustrem ha trasmesso un totale di 71,4 miliardi di m3 di gas naturale nel 2010, cioè 5 miliardi in più rispetto al 2009. Più del 90% del volume totale è stato trasportato al di fuori della Slovacchia. Dall’inizio delle operazioni attraverso il territorio slovacco, 40 anni fa, Eustream ha trasportato più di 2 trilioni di m3 di gas naturale. Nel 2010 ha generato risultati economici positivi, malgrado le conseguenze diffuse della crisi economica globale.

Il network Eustream ha mantenuto la sua posizione come più grande “autostrada” per la trasmissione di gas naturale russo in Europa. «Abbiamo portato a termine con successo la nostra missione di essere un ponte per l’Europa e anche una piattaforma in Europa centrale, riuscendo anche a migliorare le nostre performance finanziarie», ha sottolineato il presidente del Consiglio di amministrazione di Eustream, Antoine Jourdain.

Eustream si è adattata ai mutamenti e bisogni specifici del mercato, ciò si riflette anche in un incrementato nel numero di transazioni transfrontaliere a breve termine tra gli snodi commerciali d’Europa. Laddove le trasmissioni erano prevalentemente basate su ampi contratti a lunga scadenza, oggi la compagnia ha all’attivo decine di partner contrattuali medio-piccoli a cui trasmettere larghi volumi per periodi più brevi.

La compagnia non è solo interessata a incrementare il proprio sviluppo, ma anche a estendere la propria offerta commerciale che include altri nuovi servizi e prodotti affinché il sistema di trasmissione in Slovacchia offra al mercato aperto molte più modalità di utilizzo.

Quest’ambizione si nota dalle iniziative legate alla creazione di interconnessioni di gas nelle frontiere, e anche dalla modernizzazione e ripensamento delle tecnologie del sistema di trasmissione. Quale operatore sicuro e affidabile di gas naturale all’Europa centrale e occidentale, Eustream è in continuo riammodernamento delle sue infrastrutture. «Nei prossimi cinque anni investirero oltre 400 milioni di euro, gran parte dei quali destinato a nuove tecnologie ecologiche, per minimizzare l’impatto della rete di trasmissione sull’ambiente naturale e per aumentare l’affidabilità e la sicurezza dei nostri impianti», ha spiegato il consigliere di Eustream Andreas Rau.

I maggiori cambiamenti organizzativi di Eustream si sono svolti nell’ambito dell’attuazione del cosiddetto terzo pacchetto energetico UE. L’obiettivo è rafforzare l’indipendenza dei gestori del sistema di trasporto del gas dalle società affiliate nelle imprese verticalmente integrate. Le nuove regole della direttiva europea devono essere messe in pratica dalle aziende energetiche entro il 3 marzo 2012 al più tardi. Eustream è attualmente nella fase finale di completa separazione amministrativa, commerciale e legale da parte della società madre SPP, e nei prossimi mesi diventerà completamente indipendente come operatore di trasporto del gas con proprie risorse umane e finanziarie.

(Fonte Eustream)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google