I Vescovi slovacchi invitano i fedeli a dichiararsi cattolici al Censimento 2011

«La nostra fede è il più grande tesoro che abbiamo e dobbiamo tenerlo ben vivo», è il messaggio dei Vescovi slovacchi in vista dell’imminente Censimento nazionale del 2011, che si svolgerà a partire da domani 13 maggio. La lettera pastorale scritta per l’occasione, dove si incoraggiano le persone a non avere paura dichiarare ufficialmente la loro appartenenza alla Chiesa cattolica, è stata letta in tutte le parrocchie. Secondo i risultati dell’ultimo Censimento, svoltosi nel 2001, il 74% dei cittadini slovacchi si è dichiarato cattolico. «Ovviamente, desideriamo raggiungere come minimo le stesse percentuali di dieci anni fa, anzi speriamo che possano essere anche superiori» , ha spiegato all’agenzia SIR Monsignor Stanislav Zvolensky, presidente della Conferenza episcopale slovacca e Arcivescovo di Bratislava, «dal momento che il numero degli abitanti è cresciuto dal 2001. D’altra parte, possiamo vedere chiaramente che si è molto sviluppata in questi anni un’interpretazione liberale dei valori e la mentalità della società è cambiata». La lettera pastorale dei Vescovi sottolinea il ruolo indispensabile svolto dalla Chiesa per la tutela della famiglia, una sana educazione dei figli e la difesa dei valori morali, al servizio dell’intera società e del bene comune.

(Fonte SIR, KBS)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.