Karol Mello resta dietro le sbarre

Karol Mello, accusato del doppio omicidio di una donna e di un bambino nel 2004, resterà in prigione, lo ha stabilito il senato della Corte distrettuale di Bratislava. La Corte ha rigettato il giuramento scritto in cui Mello promette di non fuggire dal Paese e non ha accettato la richiesta di cauzione. L’accusato si è appellato contro il verdetto, inoltrando il caso alla Corte regionale di Bratislava.

Mello doveva essere rilasciato lunedì in seguito a un errore della Prima Corte distrettuale di Bratislava, ma è stato immediatamente riarrestato da un’unità speciale di Polizia per un crimine differente. «La Corte regionale ha rilasciato l’accusato Karol Mello…a causa di una violazione delle regole di procedura sul processo di estradizione in Slovacchia e della violazione delle regole di procedura sulle condizioni di custodia», ha detto il portavoce della Corte Regionale Pavol Adamciak.

Mello fu arrestato in Polonia nell’ottobre 2010 dopo essere stato irreperibile per cinque anni. È imputato dell‘omicidio di una donna e di un bambino di dieci anni, ai quali ha presumibilmente sparato a morte vicino a Bratislava nel 2004. L’obiettivo vero di Mello sembrava essere un ex poliziotto. Il caso divenne noto in quanto la fidanzata di Mello è l’attrice Zuzana Marosova, che ha con insistenza dichiarato la sua innocenza.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.