La Radicova discute a Londra con Cameron delle impostazioni del bilancio UE 2014-2020

Nell’incontro che il Premier slovacco Iveta Radicova ha avuto ieri con il suo omologo britannico David Cameron a Londra i colloqui si sono concentrati soprattutto sulle questioni economiche. In particolare, si è discusso del quadro finanziario dell’UE per il periodo 2014-2020. La Radicova ha detto che non hanno semplicemente parlato dell’alternativa di ridurre il volume del bilancio dei 6 anni in questione, ma anche della possibilità di mantenere lo status quo, o – come proposto dalla Commissione Europea – aumentare le risorse di bilancio.

«Il Primo Ministro [Cameron] sa bene che il piano di riduzione è al momento improbabile che possa passare», ha detto la Radicova, aggiungendo che si è anche parlato di percorsi significativi per utilizzare le risorse europee. «Abbiamo concordato che i fondi strutturali e dei programmi progettati per aiutare le regioni più deboli non devono in alcun caso essere limitati», ha detto la Radicova, e «abbiamo parlato di aumentare il bilancio, ma non nella misura proposta dalla Commissione Europea». Lei ritiene che incrementare il quadro di bilancio per i 6 anni dipenderà in massima misura dai Paesi dell’Unione che più di tutti contribuiscono maggiormente. «I [Paesi] riceventi non possono certo essere quelli che dettano» le regole, ha sottolineato. La Slovacchia è infatti al momento un destinatario di risorse, versando meno di quanto riceve.

La Radicova ha informato i giornalisti che Cameron ha anche accennato al suo interesse a visitare la Slovacchia. «Ha detto che anche la moglie si è lagnata del fatto che non hanno ancora visitato questa regione. Nemmeno Praga», ha detto il Premier slovacco.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.