Gli imprenditori insoddisfatti dell’attuale versione del Codice del Lavoro

L’emendamento predisposto al Codice del Lavoro, che nel frattempo è stato approvato dal Gabinetto, non ha vincitori – con datori di lavoro e sindacati entrambi insoddisfatti, ha detto il vice-presidente dell’Unione Repubblicana dei datori di lavoro (RUZ), Jozef Spirko. «Il Codice adesso ha soltanto un perdente, i disoccupati», avrebbe dichiarato giovedì.

Spirko ha aggiunto che i datori di lavoro sono delusi di non essere stati sufficientemente ascoltati dal Governo. «È il mondo degli affari che genera lavoro e che può aiutare a ridurre l’attuale tasso di disoccupazione pari al 14%», ha detto, notando che anche se l’economia slovacca è cresciuta recentemente, il tasso di occupazione è rimasto fermo. Secondo Spirko, i datori di lavoro attendevano un emendamento che fondalmentalmente rimuovesse le barriere che riguardano la creazione di lavoro e che rendesse più trasparente e flessibile la legislazione in materia. «Ma ad oggi il Codice del Lavoro dispone di 256 articoli e 40.000 parole», ha detto.

Di contro, il Ministro del Lavoro Jozef Mihal ha commentato di essere relativamente soddisfatto della corrente versione del Codice passata dal Governo. Egli l’ha descritta come “del tutto accettabile”. «Non c’è motivo comunque di ritoccarla», ha dichiarato Mihal.

(Fonte: tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.